Le eccellenze del cinema riunite per raccontare l’eccellenza dell’arte

 

Un film evento dalla portata straordinaria come Michelangelo – Infinito si avvale di un cast tecnico e artistico d’eccellenza.

Non poteva essere altrimenti per un progetto cinematografico che ha come protagonista il Genio dell’arte universale, a grande richiesta di nuovo nelle sale il 19 e 20 novembre.

Un cast artistico al top

Michelangelo Buonarroti da una parte. Giorgio Vasari dall’altra. Sono questi i due versanti della narrazione cinematografica incentrata sull’Artista che per antonomasia ha lasciato traccia di sé nella Storia dell’Arte, non solo italiana. A dare volto e linfa interpretativa ai due personaggi ci sono rispettivamente Enrico Lo Verso e Ivano Marescotti.

Si tratta di due attori di intensa capacità, in grado di far rivivere due figure di eccelsa fattura: il Maestro Buonarroti e l’artista, architetto, storico dell’arte Vasari, autore del primo libro organico di storia dell’arte.

 

E un cast tecnico di alto livello

Ad avvalorare il prestigio di Michelangelo – Infinito ci pensa anche il cast tecnico che vanta importanti nomi del cinema italiano. Tra i tanti, è doveroso citare il direttore della fotografia Maurizio Calvesi (Una storia senza nome, Mine vaganti), lo scenografo Francesco Frigeri (I Medici, Raffaello – Il principe delle Arti tra gli ultimi), il costumista Maurizio Millenotti (La migliore offerta, The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde).

Il soggetto e la direzione artistica sono di Cosetta Lagani, già direttore artistico dei precedenti film d’Arte Sky.

La regia porta il nome di Emanuele Imbucci. La sceneggiatrice Sara Mosetti, coadiuvata da Tommaso Strinati e lo stesso Emanele Imbucci e con la consulenza scientifica di Vincenzo Farinella, ha messo a punto una sceneggiatura di estremo rigore filologico e allo stesso tempo di grande umanità, delineando il personaggio di Michelangelo attraverso le sue Lettere e Rime, e adattando fedelmente in italiano moderno ma ‘alto’ i monologhi di Giorgio Vasari dalle sue Vite.

La professionalità della troupe, dunque, conferisce rigore e unicità alla storia raccontata, una storia che trasmette la forza delle emozioni di un Artista assoluto.